Viaggio al di là dei Carpazi Ucraina e Repubblica Moldova,

l'Europa che non è Europa.


Tour Ucraina e Repubblica Moldova / Tour Bulgaria magica / Tour Romania e Bulgaria / Tour Bulgaria mare e monti / Tour Bucarest - Sofia

Era da un pò di tempo che avevo in mente di fare un viaggio attraverso queste due Nazioni , esse si trovano al confine con la Romania, Paese dove vivo e lavoro come guida turistica. L'intento di visitare l'Ucraina e la Moldova non mi ha fatto desistere nonostante i comuni stereotipi, che da decenni vengono etichettano quest'area dell'Europa "perduta".

Mi è bastato parlare con Lidia, la direttrice dell'agenzia per la quale lavoro, Ciaoromania, la quale mi ha immediatamente incoraggiato a intraprendere un viaggio esplorativo, al fine di progettare un tour specifico da inserire tra quelli classici offerti dall'agenzia.

Con l'entusiasmo che mi contraddistingue e la tenacia nel perseguire nuovi obiettivi, incoraggiato da Lidia , inizio a studiare la storia dei Paesi in questione e a progettare un itinerario turistico/esplorativo. Il mese di Gennaio sono partito assieme ai miei compagni di avventura, Mihai ed Elena, persone la cui storia personale è profondamente legata a quelle dell'Ucraina e della Moldavia, che ringrazio profondamente per il supporto e l'aiuto ricevuti. E' stato davvero un viaggio interessante, attraverso due Paesi , la cui storia non è largamente conosciuta, se non per il disastro atomico di Chernobyl (posto che è iniziato a diventare turistico, nel tour non l'abbiamo compresa, anche perché credetemi in Ucraina c'è molto di più, eventualmente è possibile aggiungere la visita, aggiungendo un pernotto in più e i servizi per raggiungere il sito), per la forte emigrazione che da decenni li caratterizza. Il viaggio esplorativo si è rivelato un successo, abbiamo visitato posti meravigliosi che hanno accresciuto in me, la convinzione di poter offrire un nuovo tour da presentare sul sito dell'agenzia.

Alcune informazioni

L'Ucrainaper estensione, risulta seconda del continente europeo, dopo la Russia è circa, due volte l'Italia. La popolazione non supera i quarantacinque milioni di abitanti e gli spazi verdi naturali ( boschi, praterie e zone selvagge ) e civili ( nella capitale Kiev, ad esempio, considerata tra le capitali più verdi d'Europa ) hanno percentuali altissime.

Altre curiosità sulla capitale ucraina, che la caratterizzano, sono la presenza del fiume più lungo del Paese, il Dnepr ( 3° come lunghezza d’Europa) e la metropolitana più profonda al mondo ( 105 metri ), la stazione di Arsenalna.

Kiev, la capitale, fu fondata probabilmente molto prima del V secolo, e funzionò come snodo commerciale tra Costantinopoli e il nord-est europeo. Quando la regione finì sotto l'influenza slavo-variaga, la città divenne nota come Kiev (la leggenda parla di una figura fondatrice di nome Kij) e fu eletta a madre delle città russe da Oleg di Novgorod. Tutta la regione intorno a Kiev era nota con il nome di rus' e i kievani erano chiamati generalmente rusiny/rusici. Dall'882 al 1169 Kiev fu la capitale del principale stato Slavo orientale-Variago, noto come Rus' di Kiev. Devastata dall'invasione dei Mongoli nel 1240, passò successivamente sotto il governo dello stato di Galizia-Volinia (prima del 1264) e quindi al Granducato di Lituania (1362), Polonia (1569), uno Stato cosacco ucraino di breve durata (1648), e alla Russia (1654)

L'Ucraina è altresì attraversata da alcuni fiumi che si avvicinano o superano i cento Km di lunghezza.

Da visitare è pure la bellissima cittadina, Patrimonio Unesco, di Leopoli ( Lviv ) fondata durante la metà del XIII secolo e dal 1340 diventò polacca è nota al mondo come la seconda città più importante, dopo Varsavia. Nel 1772 si crea il regato di Galizia e Lodomiria con capitale la nostra Leopoli, che si sviluppò notevolmente soprattutto dal punto vista culturale. In tutte le università si parlava la lingua tedesca e così fu fino alla caduta degli Asburgo, alla fine della prima guerra mondiale quando iniziarono le prime dispute territoriali tra la Polonia e l'Ucraina, passando da un territorio all'altro, alla fine della seconda guerra mondiale per diventare definitivamente città Ucraina.

Altra città turistica da scoprire è la bellissima Odessa, porto Principale dell’Ucraina, fondata probabilmente dagli Sciiti ( una popolazione nomade indoeuropea di ceppo iranico, attestata nella steppa eurasiatica dal XIX secolo a.C. al IV secolo), poi greca con il nome di Olbia Pontica, dal III secolo passarono tante popolazioni migratorie, per piccoli periodi sotto l'influenza Polacco Lituana, poi dal 1241 fino al 1791, prima Tartara poi Ottomana, con il nome attuale viene fondata nel 1794 Dall'Impero Russo, dopo la vittoria della guerra Russo Turca, amministrata dal duca di Richelieu (1803-1814), al quale è dedicata una statua sul corso pedonale della città. Anche Odessa ha subito distruzioni durante la guerre mondiali e successive ricostruzioni.

Da menzionare pure la città di Cernauti, fondata intorno al 1400 dai principi romeni, con l'aiuto di uomini potenti della città di Leopoli (odierna Lviv). Dal 1775 dominio austro ungarico e quindi si immisero popolazioni di diverse etnie tedesca, ebrea. Nella metà del 1800 diventa la capitale della regione austro ungarica della Bucovina, che comprendeva sia la Bucovina Rumena che quella adesso Ucraina. L'edificio dell'università in stile Austro-ungarico, risalente alla metà del 1800, con le sue due facoltà di teologia Ortodossa e Legge e filosofia, Patrimonio UNESCO

La Capitale della Repubblica Moldava, Chisinau sorse nel 1436, come villaggio di un monastero del principato di Moldova, che dall'inizio del XVI secolo cadde sotto l'influenza dell'Impero Ottomano. All'inizio del XIX secolo era un piccolo villaggio di 7.000 abitanti. Nel 1812 fu ceduta dai Turchi all'Impero Russo che la rese il centro del Governatorato della Basarabia. Nel corso del XIX secolo la sua popolazione crebbe sensibilmente, passando dai 92.000 abitanti del 1862 ai 125.787 del 1900. Dopo la prima guerra mondiale, la città passò sotto il controllo del Regno di Romania. Nel 1940 fu occupata dall'Armata Rossa, a seguito del Patto Molotov-Ribbentrop ed annessa all'URSS, divenendo la capitale della Repubblica Socialista Sovietica Moldava, una delle sue quindici repubbliche costitutive. Il 10 novembre dello stesso anno, Chisinau venne pressoché rasa al suolo, da un terremoto di magnitudo 7.3 della scala Richter.

Dal 1991 Chisinau è capitale della Repubblica Moldava indipendente dall'URSS.

Conclusioni

Da queste descrizioni dello stato dell’Ucraina e del piccolo stato della Repubblica Moldova, possiamo renderci conto dei paesaggi, della storia e dei monumenti che troveremo davanti ai nostri occhi, durante il tour; particolarmente interessanti saranno gli edifici religiosi che incontreremo, Chiese, Cattedrali, Monasteri e Moschee, costruzioni tipiche delle diverse confessioni religiose ( Cattoliche, Ortodosse, Greco Cattoliche e Musulmane ), in due Paesi che sono comunque principalmente di fede Ortodossa.

Da queste descrizioni e dalle nostre proposte, speriamo di ricevere le vostre richieste di informazioni in merito, sarà nostro piacere, accompagnarvi alla scoperta di questi angoli estremi della nostra Europa.

Grazie a Massimo Molino per questo bel articolo sull' Ucraina e Repubblica Moldova.



Copyright © 2020 · CiaoRomania ·