Tour culturale e archeologico - Transilvania, Moldavia e Dobrogea


PRENOTA ORA IL TOUR CULTURALE E ARCHEOLOGICO
Viaggio enologico / Tour Transilvania di charme

Durata: 11 giorni/10 notti
Itinerario:Bucarest - Ramnicu Valcea - Alba Iulia (2n) – Vatra Dornei – Gura Humorului – Brasov – Sinaia – Tulcea -Constanta - Bucarest
Distanza totale: 2000 km

1 Giorno: Bucuresti – Curtea de Arges – Ramnicu Valcea (220 Km)

Arrivo all' aeroporto Otopeni di Bucarest e partenza verso la citta di Curtea de Arges vecchia capitale dalla Valacchia(una delle tre regioni storiche della Romania), dove si visiteranno il Monastero Curtea de Arges, considerrato il piu bel monastero del´Est Europa, costruito nel XVI seccolo e la Chiesa principesca del Santo Nicolae che conserva all’ interno una meravigliosa pittura murale dipinta in stile Bisantino e dove e stato la prima volta la sede della Mitropolia Cristiana Ortodossa della Valacchia.

Pranzo a Curtea de Arges. Partenza verso Ramnicu Valcea, cena e pernotto Ramnicu Valcea.

2 Giorno: Ramnicu Valcea – Monastero Cozia – Sibiu – Alba Iulia (200 Km)

Nella mattina partenza da Ramnicu Valcea verso il Monastero Cozia uno dei piu vecchi della Romania, fondazione del principe crociato Mircea il Vecchio (1386-1418). Visita e partenza verso Sibiu città sassone fondata nel XII secolo da commercianti arrivati dal centro dell’Europa in cerca di nuovi mercati. Vi si trovano una possente cinta muraria protetta da 39 torri e 4 bastioni fatti costruire dalle grandi corporazioni degli artigiani, famose le due piazze con le loro cerchia di case tipiche sassoni, la Cattedrale Cattolica, la vecchia Torre del Consiglio. Pranzo.

Partenza per Alba Iulia e visita dell’antica Apulum, fondata dai romani nel II sec. sotto Marco Aurelio e distrutta dai Tartari nel 1241. Cena e pernotto Alba Iulia.

3 Giorno: Alba Iulia – Sarmizegetusa – Densus – Strei Sangiorgiu – Hunedoara – Alba Iulia (350 Km)

Dopo colazione partenza per l'escursione di un’intera giornata a Ulpia Traiana Sarmizegetusa, la capitale della provincia romana Dacia Felix. Fu fondata sul precedente castrum militare di Traiano in relazione alla conquista della Dacia ed alla conseguente creazione della Provincia. Durante il regno di Traiano ebbe un ruolo guida a livello amministrativo e religioso, nel cuore della Transilvania, protetta da entrambi i lati dalle due legioni lasciate a guardia della nuova provincia: ad est dalla legio XIII Gemina di stanza ad Apulum ed a ovest dalla legio IIII Flavia Felix di stanza a Berzobis. Il sito archeologico è ricco di vestigia romane tra cui: un acquedotto, due fori, un anfiteatro, due granai, numerosi templi quale centro religioso provinciale (tra cui uno dedicato al Libero padre, ad Esculapio, alla dea Nemesi ed un tempio Capitolino), un teatro, l'abitazione del Procurator Augusti, abitazioni private, locali industriali e commerciali.

Dopo si continua con la visita alla Chiesa del Santo Nicolae di Densus costruita al inizio del Medio Evo utilizzando materiale di reimpiego dei siti romani. Proseguiamo verso Hunedoara e visita del Castello dei Corvino. Eretto nel XIV sui ruderi di una fortezza romana, servì' da roccaforte fino al 1400, quando il Principe Iancu de Hunedoara lo trasformò nel più bel castello, di stile gotico, della Transilvania. Arrivo Alba Iulia, cena e pernotto Alba Iulia.

4 Giorno: Alba Iulia – Sighisoara – Vatra Dornei/Bistrita (300 Km)

Dopo colazione visite di Alba Iulia con la cittadella di Alba Carolina, eretta tra il 1714 e 1738 sulle fondamenta di una fortezza medievale. Progettata dall'italiano Giovanni Morando Visconti secondo il modello delle cittadelle a pianta stellare, si impone come il più importante complesso fortificato di tutta la Romania. A seguire visita delle mura della città, dell'insigne Cattedrale Cristiana Ortodossa dell’Unificazione, della Sala dell’Unione e del Museo di Storia...

Dopo pranzo proseguiamo con la visita di Sighisoara, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO, grazie al suo centro storico perfettamente conservato, con struttura urbanistica e edifici caratteristici di una cittadella medievale. E' nota per essere stata il luogo di nascita del celebre voivoda Principe di Valacchia Vlad III Dracula al quale si ispirò il celebre romanzo dello scrittore irlandese i Bram Stoker.

Continuiamo verso Vatra Dornei/Bistrita, lungo al passo Tihuta che ci offre dei paessaggi bellissimi. Cena e pernotto.

5 Giorno: Vatra Dornei – Vatra Moldovitei – Sucevita – Gura Humorului (150 Km)

Giornata dedicata alla visita dei monasteri protetti Unesco della Bucovina: Moldovita, Sucevita, Voronet. Il Monastero di Sucevita fu costruito come un monastero fortificato ed e l'ultimo monumento in stile di Stefano, i dipinti esterni datano dal 1596 e il verde è il colore di sfondo dominante. Il Monastero di Moldovita dal 1532 costruito da Petru Rares raffigura sia pitture interni che esterni come "l'Assedio di Costantinopoli", "La priera della Santa vergine" o "L'Albero di Jesse". Come nota dominante di colore, Moldovita ha il gialo. E la più grande chiesa sollevata durante lo stile moldavo. Pranzo.

Il più bello è Il Monastero di Voronet , fondato nel 1488 dal sovrano Stefano il Grande. E stato chiamato "La Cappella Sistina dell'Est" avendo il colore dominante il famoso "blu di Voronet". Cena e pernotto zona di Gura Humorului.

6 Giorno: Gura Humorului – Piatra Neamt – Miercurea Ciuc - Brasov (370 Km)

Dopo colazione partenza per Piatra Neamt e visita del complesso della cittadella e del Museo Archeologico con la cultura di Cucuteni - una delle piu vecchie civilisazioni d' Europa, prima anche del Egitto Antico. Partenza per Bicaz con le bellissime Gole di Bicaz e il Lago Rosso per ammirare il paesaggio o fare una passeggiata in natura.

Pranzo a Lacul Rosu. Continuiamo verso Brasov, la “città della corona”. Cena e pernotto Brasov.

7 Giorno: Brasov - Bran - Sinaia (100 Km)

In mattinata visita di Brasov, la bella città transilvania cui la colonizzazione sassone ha regalato un caratteristico volto. E' una delle più grandi e vivaci città del paese, situata all’incrocio di importanti vie commerciali e alle falde del monte Tampa. La città trae le sue origini dall’insediamento dei coloni sassoni, arrivati al seguito dei Cavalieri Teutonici, chiamati a loro volta dal re d’Ungheria per difendere il paese dall’espansionismo turco. Era nota nel medioevo per le corporazioni che la resero un importante centro per gli scambi commerciali. Pranzo.

Successivamente visita al Castello di Bran, il più pittoresco del paese, noto erroneamente come castello di Vlad l’Impallatore, il celebre Dracula. In realtà il castello fu costruito come fortezza per difendere la via commerciale che univa la Transilvania alla Valacchia. Dopo la guerra del ’18, divenne residenza estiva della famiglia reale ed ospita oggi il museo della vecchia dogana medievale che raccoglie varie collezioni di mobili e d’arte.

Partenza per Sinaia, la più nota stazione della valle di Prahova, immersa fra monti, foreste e sentieri.Cena e pernotto a Sinaia.

8 Giorno: Sinaia – Ploiesti – Buzau – Vulcani Fangosi – Braila – Tulcea (470 Km)

Dopo colazione visita del Castello Peles, bella residenza della famiglia reale, edificio del XIX secolo costruito dal re Carol I su progetti degli architetti Wilhelm von Doderer di Vienna e Johann Schultz di Leopoli, somigliante ad un enorme chalet. E’ stato il primo castello d’Europa ad essere fornito di riscaldamento e elettricità centralizzata.

Proseguiamo verso Berca e visita ai "vulcani di fango", colline alte da pochi decimetri a parecchi metri che eruttano argille rammollite dall'acqua contenenti sostanze saline, metano e idrocarburi. Direzione Tulcea, cena e pernotto.

9 Giorno: Tulcea – Enisala – Histria – Constanta (150 Km)

La mattina partenza verso la fortezza medievale di Enisala situata sulla riva alta dalla laguna Razelm Sinoe, in quella che era la Dobrugia bizantino-genovese, regione che entrò a far parte, per alcune decine di anni, della Valacchia. Della Fortezza Enisala si conservano solo le sue rovine ma il panorama è spettacolare.

Il percorso continua con la visita del sito archeologico dell’antica città di Histria polis coloniale greca sulle coste del Mar Nero. Fondata dai Milesi per stabilire traffici commerciali con i Geti autoctoni, divenne la più importante tra le città greche nel territorio dell'attuale Romania. L'antica colonia sorse su una penisola, circa 5 km a est dell'attuale comune rumeno di Istria sulla costa della Dobrugia. Da allora, l'antica linea di costa, si è spostata a formare la costa occidentale del lago Sinoe, quando i depositi del Danubio formarono un banco che racchiuse l'antica linea di costa. Si visitano le mura di cinta con le torri di difesa, le rovine dei templi greci, i quartieri romani, le terme, la basilica cristiana del VI secolo, ed infine il museo.

Partenza verso Constanta e visita della citta con la Cattedrale Cristiana Ortodossa dei Santi Apostoli Petru e Pavel, nei cui pressi sono visibili le fondazioni delle case dell’antica città di Tomis. A seguire il Museo di Storia ed Archeologia che custodisce numerosi reperti greci e romani, nonché il celebre Glycon, statua dal corpo di serpente e dalla capigliatura umana, divenuto il simbolo della città. Cena e pernotto hotel Constanta.

10 Giorno: Constanta – Adam Clisi – Cernavoda – Capidava – Cernavoda – Bucuresti (350 Km)

In mattinata partenza per Adam Clisi, sede del più importante monumento storico della regione, l'imponente Tropaeum Traiano eretto intorno al 110 d.C. per ordine dell'imperatore Traiano per celebrare la vittoria dei Romani sui Daci nella battaglia di Tape. Successiva visita del bel Museo di Archeologia e della città antica.

Dopo continuiamo con la visita delle rovine della cittadella di Capidava, situata in riva al Danubio e contraddistinta dai resti delle mura di un castrum romano del II secolo rimaneggiate nei secoli successivi fino all’epoca bizantina. Direzione Cernavoda e Bucarest. Cena speciale di arrivederci e pernotto Bucarest.

11 Giorno: Bucarest

Dopo colazione inizio della visita di Bucarest, la cui storia è legata al nome del principe Vlad Tepes, l'Impalatore, che nel 1459 firmò un documento che attesta l'esistenza della città come capitale prima della Valacchia e poi della Romania. L'opera di modernizzazione effettuata dagli architetti francesi nel corso dell'800 hanno ridisegnato la fisionomia della città con piazze, lunghi viali alberati e monumenti tipici come l'Arco di Trionfo, che le hanno valso il nome di "piccola Parigi". Una panoramica sulla città ci permetterà di ammirare : la Piazza del Palazzo, con l'ex palazzo reale; l'Athenaeum Romeno, sede della filarmonica; il Palazzo del Parlamento, costruito nel 1984 da Ceausescu; la Cattedrale Patriarcale; la Piazza dell'Università, dove lungo i suoi muri sono visibili ancora i segni dei proiettili sparati durante la rivoluzione del 1989; la Piazza Romana, dove si può ammirare la statua della lupa capitolina con Romolo e Remo donata dall'Italia alla capitale; ed infine la Piazza della Vittoria, dove si affaccia il palazzo del Governo...

Visita del Museo Nazionale di Storia, che espone dipinti, sculture e arazzi che raccontano la storia romena, nonché il "Tesoro Nazionale" che racchiude oggetti in oro, argento e pietre preziose.Pranzo e in seguito trasferimento aeroporto.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Il viaggio si organizza solo per gruppi e puo' essere modificato in base alla ricchiesta. Preghiamo scrivere a info@ciaoromania.com per ricevere un preventivo personalizzato.

Servizi inclusi:

Non sono inclusi:

PRENOTA ORA il TOUR CULTURALE E ARCHEOLOGICO, un tuffo nel passato alla scoperta dei siti storici della provincia Dacia Felix.

Copyright © 2017 · CiaoRomania ·