La contessa sanguinaria

Vlad Tepes / Bram Stoker / Elizebeth Bathory /Legende Dracula

Elisabetta Bathory, contessa ungherese del sedicesimo secolo, fece parlare di sè in tutti i racconti di orrore in ogni Paese. I suoi crimini, stando a quanto ci dicono i racconti, possono essere considerati più quelli di una pazza che di una malvagia . Ma chi e' ? Cosa ha a che fare con Dracula ?

Elisabetta Bathory era una educata e ben forbita donna, ma era gravata da una tremenda e crudele fama. Apparentemente timorosa della propria mortalità, dopo la morte del marito divenne una sadica con i propri servitori cercando di conquistare, se non la vita eterna o la longevità, una pelle giovane lavandola con il sangue. Elisabetta, in realtà, seguì i consigli di suo marito, che da soldato brutalizzo' i prigionieri di guerra turchi . Bathory secondo quanto riferito assassinò in massa massa donne, a volte aiutata nei suoi atti brutali dai suoi subalterni.

Barthory percuoteva giornalmente le proprie vittime mutilandole di persona. La leggenda narra che Barthoy usava congelare le proprie vittime durante l'inverno nei pressi della propria dimora nominata Castello Csejthe, facendo uscire l'acqua ghiacciata su di loro durante le giornate gelide. Si narra, altresì, di episodi di cannibbalismo: si presume che Barthory prese a morsi la carne di una giovane servitrice. Sempre da racconti tramandati si narra come la Contessa Sanguinaria si immergeva nel sangue delle vergini nella speranza di rimanere giovane. Tuttavia , e' abbastanza chiaro che la contessa ungherese Elisabetta Barhory sia realmente esistita e che commise simili brutalità. Da altra fonte si narra come la stessa abbiabevuto il sangue di 650 ragazze uccise.

Con l'aumentare dei corpi, i servi di Bathory li gettarono fuori dal castello.Quando i contadini del posto trovarono i corpi senza vita, pensavano che fosse stata colpa dei vampiri. Le voci si diffusero.

Nel 1610 la contessa venne arrestata dopo aver tentato di uccidere ragazze di origini nobili; i motivi per l'arresto non furono per vampirismo ma per stregoneria. Secondo quanto riferito nel castello furono trovati corpi senza vita. I servitori della contessa furono condannati a morte mentre Elisabetta fu imprigionata nella sua camera da letto nel proprio castello situato nei monti Carpazi fino alla sua morte avvenuta anni dopo. L'unica prova certa delle atrocità della Bathory furono ricordate nei suoi due processi nel 1611 - durante i quali non le fu mai permesso di apparire personalmente dinanzi la corte, solo i suoi accoliti. Eppure molti miti sono sorti attorno alla figura della contessa. Si dice che anche oggi ci siano persone che sostengono di vedere il fantasma della contessa nella sua dimora nei Carpazi, vagando di notte.... alla ricerca di sangue. Leggenda o verità?



Copyright © 2018 · CiaoRomania ·